Sabato 9 e Domenica 10 Febbraio 2013 il team dei Socom di Reggio Calabria ha realizzato la vera prima Mil Sim HSA svoltasi in Calabria. Il torneo da quest’anno rientra anche in un circuito di club calabresi, che senza alcun onere o particolare protocollo, si sono posti l’obiettivo di organizzare in un anno solare diversi eventi che si basano tutti sulle stesse linee guida, dall’alto tasso tecnico e fisico. E’ in questo contesto che il nostro team ha scelto di operare in partnership con gli amici della BOS, sotto il nome di Task Force Spartan.

Partiti sabato mattina alle 11.00, la nostra unità composta da 4 operatori (Grimes, Specialista, Tango-1, 20-32) si incontrava alle 13.00 Catanzaro con l’unità della BOS (Chalk, Stig, One-shot, Dog Patch).. Da Catanzaro dritti verso il luogo dell’incontro per arrivare in tempo per intercettare il Target.

Obiettivi in sintesi:

Dopo la liberazione di Barra nella scorsa edizione, quest’anno le squadre erano chiamate a compiere molteplici obiettivi chiave nell’AO.

 

Obiettivi:

  1. Hostage Rescue (Liberazione di un’ostaggio); Small Viper
  2. Cattura del ricercato Amhed;
  3. Recupero dati da UAV disperso;

Immagine

La Missione:

Appena arrivati, il comando ci ha consegnato una busta con tutto il necessario per assolvere l’operazione. Infiltrati alle 19.30, una lieve pioggia e la temperatura intorno lo zero termico ci hanno accompagnato per la maggior parte della ricognizione che è durata tutta la notte.  Alle 3.00 circa la TaskForce, priva di One Shot e Grimes fermi temporaneamente per due piccoli infortuni, si adoperava ad estrapolare i primi dati della testa del drone schiantatosi sull’ AO. Fino alle 4.30 la ricognizione non aveva ancora portato buoni frutti e il morale era talmente giù da spingere i ragazzi a rientrare alle macchine per qualche ora di riposo. A questo punto One

shot e Grimes, con la magistrale conduzione di Dog Patch, si dirigevano su alcune aree ritenute sensibili dov’ erano stati visti precedentemente dei movimenti sospetti; in questo rastrellamento mirato veniva acquisita la coda del UAV con altri dati che riportati al nostro campo allestito per la notte venivano successivamente decodificati e verificati.

Alle 7.00 circa, prima dell’attivita’ diurna, Chalk, Grimes e One Shot, si portavano sulla coordinata estratta dai dati della coda, ma lungo il tragitto la sorpresa: il covo di Amhed.

A quel punto, Grimes che era posizionato sull’altura a sud del covo, avvisava Chalk e One Shot, posizionati a Nord-ovest,  della forte presenza di ostili e della certezza che Amhed fosse li.

A questo punto Chalk provava repentinamente a contattare il nostro campo avanzato per attivare la task force affinche` fornisse supporto alla cattura, ma nel contempo Grimes verificava che mancavano 10 minuti al termini dell’accesso alla struttura e che comunque la finestra d’ingaggio era gia’ violata e quindi non poteva certo procurare punteggio, e’ in quel momento che Grimes decide di infiltrarsi dietro le linee nemiche camuffandosi da alleato di Amhed e grazie alla sua impeccabile cultura Araba e alla conoscenza di alcuni dati forniti dall’intelligence della TFS e’ riuscito ad estorcere le giuste informazioni al nemico. Questa sortita di Grimes ha sbalordito tutti tanto da stravolgere qualsiasi ipotesi che era stata tenuta in considerazione dall’organizzazione.

Al mattino, le operazioni su Gambariengrado sono state annullate per allerta meteo e quindi il tutto e’ stato svolto solo nell’area di musala’.

 

La Classifica:

  1. BRIGATA METAURIA
  2. TASK FORCE SPARTAN
  3. WAT
  4. SAG
  5. CONTRACTORS