Lo sniper contest Charlie Mike 2014 si è svolto sabato 6 e domenica 7 Dicembre 2014 nelle pinete parco di 191 e volvito. Le squadre avevano due compiti ben precisi: individuare il mercante d’armi Miran e intercettare dei reporter scomparsi. La fase notturna prevedeva una lunga ricognizione per intraprendere le due ricerche e dare le giuste info al comando al fine di gestire al meglio le operazioni della domenica.

I dettagli della missione:

- 1. ORGANIZZAZIONE EVENTO [ O.E. ]
O.E. sarà il braccio operativo della Krimisa sul campo. Sarà composta da persone di fiducia ed
opererà in nome e per conto della Krimisa. Ogni team O.E. sarà comandato da un membro della
KRIMISA KORPS, gli operatori saranno riconoscibili sul campo dai giubbetti ad alta visibilità
marchiati con le lettere O.E. stampati sul retro (Nel caso di non giocanti) quelli giocanti indosseranno
Fascia Rossa con relativa scritta O.E.
Gli operatori O.E. dovranno essere considerati come incaricati alla verifica del corretto svolgimento
della manifestazione. Interverranno solo in caso di problemi o di comportamenti sleali. L’ O.E. potrà,
a suo insindacabile giudizio, allontanare temporaneamente o in via definitiva chi non rispetterà le
regole. Solo il più alto in grado presente sul posto, potrà segnalare un comportamento scorretto all
O.E. Saranno ammessi chiarimenti e segnalazioni di comportamenti antisportivi solo se effettuati con
tono civile ed amichevole, non saranno tollerati toni aspri tantomeno ingiurie o insulti nei confronti di
qualsiasi operatore.
- 2. EQUIPAGGIAMENTO
 - - 2.1 Dotazioni Obbligatorie:
• - Sniper:
- - Fucile sniper Bolt Action o Gas (caricatori illimitati)
- - - asg o pistola secondaria (3 caricatori massimo complessivi)
• - Spotter
- - A.S.G. a propria scelta (3 caricatori max)
- - - asg (corta) o pistola secondaria (caricatori illimitati)
2.2 ATTENZIONE:
• per ASG corta si intendono: (mp5K - mp7 - mp9 - Scorpion - Mac10- uzi )
• ASG primaria e quella di Backup devono essere obbligatoriamente di serie differenti.
• Per il bolt action è data una tolleranza di potenza fino ad un massimo di J 1.09; nel la
replica sarà superiore ai j 0,99 , verrà contrassegnato con apposita etichetta e adesivo di
colore differente; L’ingaggio dovrà avere una distanza di rispetto obbligatoria di 30mt
lineari. sotto quella distanza sarda vietato sparare. nel casi della violazione di questo
punto l’O.E. potrà decidere di squalificare l’intero team.
• Tutte le ASG dovranno avere una potenza pari o inferiore a J 0,99.
- 3. MUNIZIONI:
Saranno consentiti solo pallini biodegradabili o bassa visibilità, solo caricatori monofilari da massimo
150 bb. Il numero di caricatori trasportabili é determinato al punto 2.1. Caricatori maggiorati sono
previsti solo per repliche: m60, minimi, rpk, ecc, che possono essere installate in postazioni fisse
ostili. Vietato qualsiasi caricatore di fattura artigianale. Vietato trasportare sacchetti di pallini di
scorta. Vietato il refill in gioco e in tutta l'area operativa, si potrà ricaricare solo nei magazzini di
munizioni fissi o mobili sui mezzi.
- 4. DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE
• Tutti i partecipanti dovranno dotarsi dei seguenti dispositivi di segnalazione che 
NON saranno FORNITI:
- Fazzoletto Rosso: dimensioni consigliate (min 30x30 cm), da utilizzare per la 
segnalazione di operatore colpito durante il giorno.
- Kit per rillevi di polizia scientifica e smartphone per invio file.
- Torcia o Led Rosso ad alta visibilità notturna da utilizzare per la segnalazione di
operatore colpito durante la notte
- Cyalume/Starlight di qualsiasi colore marca o modello, altamente visibili in visione
notturna. Possono essere utilizzati per qualsiasi esigenza di segnalazione e per 
bloccare il transito dei mezzi ostili.
• Fumogeni: è consentito l’utilizzo di fumogeni solo all'obiettivo “Garit". (facoltativo)
• Mezzi ostili, identificati da doppi segnalatori lampeggianti di colore bianco o verde.
• Mezzi O.E. Luce segnalazione Arancio
- 5. L'INGAGGIO
L'ingaggio si determina "iniziato" dal momento in cui:
a.) Lo spotter apre il fuoco
b.) Gli ostili* aprono il fuoco (Op. di Difesa)
si determina "Terminato" dal momento in cui
 a.) Fischio di fine scontro
 b.) Contatto dal Comando
 c.) Eliminazione di un intero team
- 6. IL MEDKIT
Lo Sniper è dotato di un kit medico (1 Benda) che può utilizzare per curare solo il proprio
spotter.
Nel caso in cui lo sniper viene colpito prima, oppure entrambi sono eliminati, attendere il
fischio di fine ingaggio.

Storyboard
La vostra Missione sarà coordinata da un comando centrale che vi gestirà per tutte le
operazioni insieme ad altre squadre sniper e ranger dislocate nell’AO.
3Il comando sarà installato presso la sede operativa del team Krimisa Korps, li avrete
appoggio per consultazioni e attività di briefing, oltre a qualche bevanda calda.
Entro le 20.00 sarete infiltrati nell AO, territorio di Al Fatagò, Iran, confine con l’Azerbaijan.
Nel territorio sono presenti 2 avamposti denominati “Sacra Casa” “BarraK”. In uno dei due
avamposti un secondo mercante custodisce progetti e armi da contrabbandare anche con
Miran.
I due avamposti hanno uomini a difesa, che a seconda del turno, sono presenti in forze o
meno. Il materiale custodito è sempre li, non va rubato, ma visionato e catalogato, per poi
inviare i dati successivamente alla centrale di comando.
Quando arriverete al confine incontrerete Radrazån , dovrete consegnare a lui il vostro
equipaggiamento operativo tenendo solo armi di backup (pistole) e zaino con l’attrezzatura
necessaria per raggiungere la torre di nessuno.
Questo percorso, lungo e parzialmente in territorio ostile, dovrete percorrerlo in basso
profilo senza farvi mai localizzare. Auto di vedetta, anche civili, sono in giro lungo le strade
nel territorio dell’ Azerbaijan.
Lungo questa navigazione ispezionate i 3 bivacchi fatti dai reporter prima di sparire, lì
possono essere rimaste tracce importanti che vanno catalogate.
Una volta raggiunta la torre di nessuno eseguite dei rilievi scientifici: Catalogazione
fotografica dei reperti, Identificazione dei soggetti presenti mediante schedatura foto e
impronte digitali.
Dopo aver eseguito tutti gli esami di rito, sempre in basso profilo, dirigetevi alla coordinata
“tiger stripes” entro le ore 05.00 di domenica 7 Dic. 2014, lì troverete la vostra
attrezzatura.
10696354_747396342002224_2181550481946611167_n
Miran Batjev
E’ la falsa identità utilizzata
da uno dei mercanti neri.
Dovete intercettare almeno
un suo identikit prima di
assicurarvi di aver eliminato il
target.alle 6.00 Subentrerà in vostro supporto un plotone del 7° Operativo Sparta. Il plotone è così
composto: una pattuglia di ricognizione con supporto di dreni non armati e Missili “Vektor”
Low Distance; una pattuglia radio comando avanzata che gestirà l’interscambio rapido di
informazioni. Il comando vi fornirà la coordinata d’incontro con la pattuglia
La pattuglia di ricognizione eseguirà dei voli per acquisizioni fotografiche dei luoghi e dei
dispositivi difensivi di Servan. (se richiesto, la pattuglia chiederà a voi di guidare i droni).
Dopo l’acquisizione delle info d’intelligence iniziate la vostra pianificazione sul suolo considerando che il comando vi gestirà per cortinari 
su cosa e quando colpire.