RETRIBUTION 2015

  • 28-29 MARZO 2015 Cottanello (Rieti)
  • Categoria: MIL-SIM 
  • Organizzazione:
  • Legio Severiana
  • Hell’s Brigate
  • Bad Company Roma

Pubblicato da KRIMISA KORPS – airsoft team Calabria su Domenica 29 marzo 2015

A questo Retribution 2015 la Krimisa Korps ha inviato la sua unità acquisizione obiettivi composta da Eagle, Grimes e Murdok.

L’evento, già per la sua localizzazione, si presentava potenzialmente ostico, ma se poi aggiungiamo che il supporto meccanizzato è venuto a mancare, le cose hanno preso una piega ancor più difficile.

La missione:

La nostra unità insieme ad una pattuglia di Lone Vipers era codificata come “Sierra-11”:

Arrivati al Check-in ci vengono consegnate le patch identificative di fazione, noi serbi.

patch_mission_rtb015

Pubblicato da KRIMISA KORPS – airsoft team Calabria su Lunedì 30 marzo 2015

Al campo viene presentata la nostra fazione da “Aceto” colui che ci ha coordinati durante la missione, insieme a due collaboratori che hanno svolto un impeccabile lavoro.Al briefing pre-mission vengono radunate tutte le sierre e dopo le raccomandazioni di rito ci sono state consegnate le Buste con gli ordini di missione:

Busta

Primi Obiettivi Sierra-11″ – tempo stimato 6H

– Istituire un P.O.A. Su Monte Civitella e acquisire eventuali info sulla Fazione Bosniaca.

– Eseguire azioni di “guerriglia” e disturbo alle forze Nato.

Usciti dal campo, a qualche centinaia di metri veniamo avvistati da un primo mezzo Nato che tenta di sganciare una pattuglia appiedata per un controllo, riusciamo a disingaggiare e partiamo con una risalita fino a metà costa, recuperando circa altri 100mt di altitudine. A situazione tranquilla con Foley dei Vipers chiamiamo un Rally point; ragionando in massima coordinazione stabiliamo di dividerci fin da subito, Lone Vipers Sequestrare un mezzo Nato e noi Krimisa proseguiamo per la risalita fino al P.O.A.

Map_post_mission

Dopo circa due ore di osservazione ed eccellenti comunicazioni interni alla sierra arriva la comunicazione dei Lone Vipers: un veicolo si sta avvicinando alla loro posizione.

le immagini sotto raccontano quello che c’è stato:

Lone Vipers – Airsoft Team in action

Pubblicato da KRIMISA KORPS – airsoft team Calabria su Domenica 29 marzo 2015

Noi ci attiviamo con la nostra strumentazione ad installare una primo POA a quota 1009 presidiato da Murdok, mentre Eagle e Grimes sono scendono dal versante bosniaco per qualche decina di metri per insediare un secondo POA in territorio ostile.

Pubblicato da KRIMISA KORPS – airsoft team Calabria su Domenica 29 marzo 2015

Al  trascorrere di circa un paio d’ore ci mettiamo in contatto con il nostro comando e inviamo un primo report, ma essendo compromesse le comunicazioni stabiliamo un rendez vous con i Vipers entro 20 primi per poi tornare insieme al comando a consegnare un report approfondito con le foto scattate.

Pubblicato da KRIMISA KORPS – airsoft team Calabria su Domenica 29 marzo 2015

Il tempo di prendere un boccone ed usciamo per andare verso la postazione missilistica e dopo un primo incontro in stile “Blues Brothers” con i nostri amici e compagni di fazione, i Band of Brothers, ci siamo diretti verso il villaggio di Krac. Arrivati dall’alto iniziamo a notare fermento sulle postazioni Nato.

Dopo repentine pressioni al nostro comando da parte nostra, ci viene riassegnato l’obiettivo, possiamo attaccare le postazioni presenti a Krac e prendere viva la giornalista.

Decidiamo di dividerci, Eagle e Murdok insieme ai Lone Vipers scendono verso la base nato aggirandoli dal “Monte Tasso” mentre Grimes decide di scendere solo dal versante centro abitato.
Mentre i ragazzi aggirano, il colonnello attraversa il caseggiato, trova una sola casa con persone all’interno, stanno cenando, potrebbe eliminarli, ma sono senza occhiali, a quel punto luce chimica e la casa viene marcata. Il resto della sierra si coordina per sfondare, ci siamo, la discesa non sembra però così facile e ritarda i tempi, Grimes prosegue invece verso l’unica torre faro del villaggio si avvicina e… scatta il sabotaggio!

Pubblicato da KRIMISA KORPS – airsoft team Calabria su Domenica 29 marzo 2015

Si spegne la luce, le sentinelle della nato si distraggono per qualche momento, ci siamo… la torre faro viene riattivata dalla Croce Rossa..

BANG!  Inizia l’ingaggio concitato, una serie di avanzamenti e coperture, Knife Kill, morti che si riesumano, avviene di tutto… e stop. ci fermiamo qui.

Pubblicato da Lone Vipers – Airsoft Team su Lunedì 30 marzo 2015

Nella tenda obiettivo non c’è più la giornalista, evacuata pochi minuti prima che ci riassegnassero il target. Nelle concitate operazioni Grimes s’infortuna al ginocchio (distrazione dei legamenti del ginocchio) e torna in tenda per il riposo, ed i compagni gli danno supporto e lo sostengono fino al mattino. alle 9.00 circa Eagle (che ha dormito all’agghiaccio) e Grimes per l’infortunio vengono portati al PMA il primo per rifocillarsi ed il secondo per un primo controllo; in tutto questo Murdok ha proseguito da solo insieme ai lone vipers alle ultime operazioni, Attacco alle Forze bosniache e contrasto agli attacchi sul nostro campo.

Slide riassuntivo:

Retribution 2015

RETRIBUTION 201528-29 Mar[CLICK HD]

Pubblicato da KRIMISA KORPS – airsoft team Calabria su Lunedì 30 marzo 2015

Album Foto sulla pagina Facebook

Impressioni:

Un evento che ti mette alla prova, soprattutto psicofisica, dove devi immedesimarti  e conoscere almeno le Basi del Mil-Sim. Speriamo che nella prossima edizione diano modo di inserire più veicoli per fazione perchè il posto ne ha il potenziale.

Ritorneremo sicuramente!

Encomiabile il lavoro svolto dalle A.S.D. organizzatrici e non ultimo, quello della croce rossa e del Dottore presente sul posto: il bollettino finale ha visto 15 ricoveri al PMA per ipotermia e 2 infortuni per contusioni o altro.

Altri Link:

Lone Vipers Facebook
Video Correlato